Vincenzo De Angelis

Tenore lirico

Vincenzo De Angelis prima del debutto come tenore, compie gli studi presso l'Accademia Nazionale d'arte drammatica "Silvio D'Amico" (Roma) e 10 anni di attività nel teatro di prosa.

Dal 1991 è attivo nei principali teatri italiani ed mondiali ed ha interpretato i seguenti ruoli: Camillo in "La Vedova allegra" di F. Lehar (Tetaro Smeraldo di Milano con la compagnia di Sandro Massimini); concerti del repertorio lirico italiano a Buenos Aires e Mendoza (Argentina); Nemorino in "L'Elisir d'amore" di G. Donizetti a Mendoza e Roma con l'associazione i filarmonici di Roma; il Conte Danilo in "La Vedova allegra" di F. Lehar, Teatro Brancaccio di Roma; Alfredo in "La Traviata" di G. Verdi, a Mendoza; Totò in "Scugnizza" di M . Costa, al Teatro Bellini (Napoli).

Inoltre Camille in "Die Lustige Witwe" di F. Lehar, al Ronacher Theater di Vienna; il Duca di Mantova in "Rigoletto" di G. Verdi a Bolsena, Roma; Pinkerton in "Madama Butterfly" di G. Puccini, Chiesa di S. Paul (Roma).

Indimenticabile Manrico ne "Il trovatore" di G. Verdi, al Palacongressi di Strasburgo (Francia); Don José in "Carmen" di G. Bizet, al Teatro di Burgos (Spagna); 

il Requiem di Mozart, Chiesa di S. Paul (Roma); Rodolfo in "La Boheme" di G. Puccini, con l'Associazione "I filarmonici Romani" al teatro Viganò e al Teatro S. Saturnino, nonché al Teatro Greco (Roma); Cavaradossi in Tosca di G. Puccini, presso l'Auditorium Teatro di Granada (Spagna); Turiddu in Cavalleria Rusticana presso il Teatro Peltuinum (L'Aquila);Don Ottavio, in "Don Giovanni" di W.A. Mozart al Teatro Municipal di Zaragoza in Spagna; Fritz in "L'amico Fritz" di Pietro Mascagni Teatro Cardinal Massaia (Torino).

Si ricordano inoltre il concerto per la televisione nazionale Jugoslava "tre tenori italiani" con Lando Bartolini e Franco Bonisolli, al Sava Center di Belgrado; Edgardo in Lucia di Lammermoor di G. Donizetti, al teatro Comunale Fontanellaro (Parma); Ismaele in "Nabucco" di G. verdi, al teatro Superga di Nichelino (Torino); La Messa di Gloria di Puccini alla Cattedrale di Vetralla (Roma).

Home